Vittorino Chizzolini

vittorino-chizzolini-222x262

Biografia sintetica (1907-1984)

1907: Vittorino Chizzolini nasce a Brescia il 3 gennaio.

1925: Consegue l’abilitazione magistrale.

1926-27: Si iscrive all’istituto superiore di magistero “Maria Immacolata” di Milano e nell’anno accademico 1930-31 ottiene il diploma di filosofia e pedagogia, con una tesi sul tema “Il problema dell’esistenza di Dio nel modernismo filosofico”.
Frequenta poi anche l’Istituto superiore di Scienze Naturali di Bergamo.
Nell’anno scolastico 1925-26 ha il suo primo incarico di insegnamento nella scuola elementare Nicolini di Brescia.

1936: Lascia l’insegnamento e, chiamato da monsignor Zammarchi, si dedica completamente all’attività redazionale presso l’Editrice La Scuola, con la quale da alcuni anni già collaborava per invito di don Peppino Tedeschi.

1942: È nel gruppo dei promotori di “Pedagogium”, istituzione pedagogica per la formazione dei maestri nata dalla collaborazione tra Editrice La Scuola e Università Cattolica.
Durante la seconda guerra mondiale è Preside dell’Istituto delle suore Orsoline a Brescia, anima numerose attività formative, caritative e di assistenza e collabora con la resistenza bresciana.

1948: Partecipa alla fondazione del gruppo dei “maestri sperimentatori di Pietralba”, località dolomitica che sarà sede fino al 1973 di incontri di confronto e approfondimento fra studiosi di pedagogia ed insegnanti.

1950: Ha parte attiva nell’istituzione del Centro Didattico Nazionale per la scuola materna a Brescia.

1954: Promuove a Montevelo il primo di numerosi convegni estivi per il sostegno degli studenti e dei neodiplomati degli istituti magistrali.

1957: Con monsignor Angelo Zammarchi dà vita alla Fondazione “Giuseppe Tovini”.

1957-58: Presso la canonica di San Faustino ospita studenti provenienti da tutta Italia, per pemettere loro di frequentare l’Istituto magistrale. Il gruppo si arricchirà negli anni seguenti di nuove presenze fino a raggiungere il numero di cinquanta.

1958: Dopo la morte di monsignor Zammarchi assume la direzione della rivista “Scuola Italiana Moderna”.

1965: Contribuisce a istituire a Brescia la sede della Facoltà di Magistero dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Dà vita alla Famiglia Universitaria “Card. Giulio Bevilacqua – Emiliano Rinaldini”.

1965-75: Promuove numerose visite in Italia e all’estero a scuole e istituti per persone con disabilità fisiche e mentali.

1965-80: Organizza seminari con studenti e docenti universitari sui temi della cooperazione internazionale e del volontariato internazionale cristiano. Promuove visite di studio presso organismi internazionali a Parigi, Strasburgo, Friburgo e Ginevra.
Coordina progetti di volontariato internazionale cristiano in Somalia, Egitto, Brasile e Filippine.

1984: 24 maggio. Muore a Brescia, dove è sepolto nella chiesa di San Luca.

Associazione Vittorino Chizzolini Cooperazione Internazionale – ONLUS